Risparmio energetico - Mazza & Franchi





Vai ai contenuti

Risparmio energetico

Consigli utili

Risparmio energetico
C’e una sesta fonte di energia: il risparmio.

Il 90% dell’approvvigionamento energetico mondiale, proviene da fonti non rinnovabili: Petrolio, carbone, gas naturale, uranio. Le fonti rinnovabili restano penultime nella graduatoria dell’utilizzo energetico.
L’uso massiccio dei combustibili fossili, mette a rischio l’approvvigionamento energetico e la qualità della nostra vita. Inoltre contribuisce ai problemi d’inquinamento dell’aria e alle emissioni di gas serra.

Ma per quanto possa sembrare strano,  la più ampia fonte di energia, non è il petrolio, ma il risparmio energetico.
Il “Sesto Carburante” ovvero il Risparmio energetico, ottenibile attraverso un migliore isolamento, costituisce potenzialmente il maggior fattore di risparmio.
Il sesto carburante è pulito e sostenibile.Migliora la qualità della vita ed il confort abitativo. E’ tecnologicamente collaudato, e non richiede ricerche ad altissima tecnologia. Ma la cosa più importante è che il sesto carburante cioè il risparmio costituisce una risorsa inesauribile ed è GRATUITO .

La casa costa tanti soldi, ma mantenerla costa 5 volte di più.
..In cinque anni si consuma , per il solo riscaldamento, una quantità di energia pari a quella necessaria per la costruzione dell’unità abitativa.
Gli anni scendono a tre considerando anche gli altri consumi.
N e risulta che , in termini primarie sommando produzione e gestione , il sistema degli edifici, è responsabile di circa il
45% del fabbisogno energetico nazionale.
Fonte: Libro bianco “ Energia Ambiente edificio” redatto dall’ENEA per il Ministero dell’Ambiente

…e gli infissi?
gli infissi tradizionali in genere, rappresentano i primi responsabili delle dispersioni termiche

…e i nostri infissi?
Da sempre la Mazza & Franchi Serramenti ha posto come prioritario il raggiungimento di alte prestazioni ai suoi infissi, lo attestano:
• L’utilizzo dal 2005  del vetro basso emissivo di serie su tutti gli infissi.
• L’utilizzo su richiesta del vetro selettivo per abbattere il riscaldamento dovuto all’irraggiamento.

Risparmiare non è più una scelta… e’ un obbligo.
Le recenti disposizioni contenute nel D.lgl 102/05 e successive modifiche, introducono e rendono  obbligatoria la redazione della certificazione energetica per ogni immobile.
Questo sarà un documento obbligatorio, a corredo della casa, necessario nelle azioni di compravendita degli immobili  o di locazione e che deve essere rilasciato dai progettisti dell’opera.
L’assenza della certificazione energetica può rendere nullo il contratto di compravendita.
Questo perché il risparmio  energetico e l’abbattimento dell’inquinamento è una necessità per garantire la nostra stessa sopravvivenza.
Al pari degli elettrodomestici, anche gli immobili avranno una classificazione energetica di appartenenza


Anche gli infissi dovranno essere certificati e per essi la normativa prevede che:


•MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 11 marzo 2008 coordinato con decreto 26 gennaio 2010 - Attuazione dell’articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza termica ai fini dell’applicazione dei commi 344 e 345 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

•MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
DECRETO 26 gennaio 2010 - Aggiornamento del decreto 11 marzo 2008 in materia di riqualificazione energetica degli edifici



Torna ai contenuti